SABATO 24 SETTEMBRE

10.00 | Levizzano Rangone
Castello, Via Cavedoni
Matteo MARCHESINI
legge le sue poesie e dialoga
con Guido Mattia Gallerani
Una delle menti più acute della poesia italiana, capace di riflettere sulla poesia e di plasmare in versi le proprie percezioni, i propri sentimenti. E abile a condire il tutto con un itinerario al limite della biografia, dove un sorriso beffardo
è sempre pronto a mettere in crisi
le nostre certezze precostituite.

10.45 |
Alessandro FO legge le sue poesie
e dialoga con Paolo Donini
La poesia precisa e straniante di Alessandro Fo, che rinnova la lezione crepuscolare con oggetti quotidiani e le sue umili raffigurazioni, è anche forma di una letteratura sapiente, di una riscoperta dell’antico al contatto con le emozioni del mondo attuale, in una sorta d’inesausta danza domestica.

11.30 |
Giuseppe CONTE legge le sue poesie
e dialoga con Roberto Galaverni
La grande carriera di Giuseppe Conte, poeta tanto singolare quanto centrale
per la poesia del secondo Novecento,
si dipana a cantare il valore dei miti,
della natura e del mare, e del destino nella realtà contemporanea. Le sue epopee
e ballate suscitano immagini fulminanti,
che ci sorprendono per la loro capacità di creare storie.

15.30 | Castelnuovo Rangone
Sala delle Mura, Via della Conciliazione 1/a

Quanto conta la poesia?

Conversazione con lo scrittore
Paolo Di Paolo
a cura di Guido Monti
Un talentuoso narratore, Paolo Di Paolo, autore di storie dell’Italia tra finzione e verità, tra personaggi reali e immaginari, è anche specialista dell’arte dell’intervista e del dialogo. S’interroga sul senso della parola poetica nel nostro presente con il poeta Guido Monti.

16.30 |

Quattro autrici della poesia italiana

Incontro con Maria Grazia Calandrone, Roberta Dapunt,
Isabella Leardini e Francesca Serragnoli
Coordina Miriam Accardo
Interventi musicali di
Milena Punzi violoncello,
Amalia Rapaglià pianoforte
Poesia femminile, poesia delle donne o semplicemente poesia? Quattro autrici diverse, di stili e temi lontani, s’incontrano in un momento di confronto e per noi di ascolto, per riportare, infine, al centro la bellezza della poesia dopo un dibattito di genere, più volte rinnovato come nell’antologia di autrici di poesia Nuovi poeti italiani 6 (2012).

Al termine dell’iniziativa rinfresco a cura del circolo Caos.

18.00 | Vignola · Rocca, Sala dei Contrari

Incontro con la poetessa americana Jorie GRAHAM

con la partecipazione di
Antonella Francini
introduce Roberto Galaverni
Interventi musicali di
Stefano Maffizzoni flauto
Lorella Ruffin clavicembalo
Considerata una delle maggiori poetesse contemporanee, vincitrice nel 1996 del Premio Pulitzer, la Graham ci condurrà in un dialogo sulla sua ispirazione e sui temi della sua poesia. La lettura, con traduzione in italiano, dei suoi versi attraverserà il suo itinerario poetico, pervaso da un’affascinante tensione tra mente e mondo contemporaneo, tra immaginazione e reale.
Antonella Francini ha curato e tradotto le due raccolte poetiche della Graham uscite in Italia.

21.00 | Vignola · Piazza dei Contrari

Pazzi si fa per dire.
Ariosto, Orlando ed altri innamorati

Di e con David Riondino
a 500 anni dalla prima edizione
dell’Orlando Furioso
Interventi musicali di Alessandro Deiana chitarra, Fabio De Leonardis violoncello
Con la poliedrica verve che lo contraddistingue, David Riondino esplora uno dei capolavori della nostra letteratura e con la sua voce fa rivivere la grande tradizione dell’ottava, metro al contempo colto e popolare.

21.00 | Castelnuovo Rangone
Sala Polivalente, Via Ciro Bisi 1

Patti Smith

Di e con Angela Malfitano
letture e narrazioni
e Angela Baraldi – canto
Francesco Brini – batteria
Emanuele Zullo – chitarra
Marcello Petruzzi – basso
La storia della sacerdotessa del rock attraverso i suoi diari, le sue poesie,
le sue canzoni.

21.00 | Castelfranco Emilia
Teatro Dadà, Piazza Curiel 26

NADA Concerto e recital

con Fausto Mesolella (Avion Travel) alla chitarra
Nada con le sue canzoni, con le sue poesie familiari e musicali, in un live nato
dal progetto Nada Trio, a contatto
con la melodia di Fausto Mesolella, storico chitarrista della Piccola Orchestra Avion Travel.

21.00 | Spilamberto
Spazio Famigli, Viale Rimembranze 19

Voci dei litorali

Poemi e canti dai luoghi di frontiera
con Francesco Benozzo (arpa)
e Fabio Bonvicini (organetto)
In questo concerto la frontiera è intesa come territorio mobile, come spazio anarchico e fluttuante, aperto
a intersezioni e scambi, in un continuo andirivieni tra musica tradizionale
e musica d’autore, tra sogni e rivolte,
tra vaste latitudini di mare e piccoli luoghi di terra.